Sbocchi professionali

Ortottista ed Assistente in Oftalmologia
funzione in un contesto di lavoro:
I laureati in Ortottica ed assistenza oftalmologica sono responsabili dell'organizzazione, della pianificazione e della qualità degli atti professionali svolti nell'ambito delle loro mansioni; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.
In data 16 Maggio 2013 l'Associazione Italiana Ortottisti ed Assistenti in Oftalmologia (AIOrAO) ha pubblicato la prima edizione del CORE COMPETENCE DELL’ORTOTTISTA ASSISTENTE IN OFTALMOLOGIA in cui sono esplicitati gli standard di competenza per la pratica professionale. In questo documento è chiaramente sottolineato che la professionalità di un operatore della Sanità viene definita da tre caratteristiche fondamentali:
il possesso di conoscenze teoriche aggiornate (il sapere)
il possesso di abilità tecniche o manuali (il fare)
il possesso di capacità comunicative e relazionali (l’essere).
Le competenze certificate dal core sono le seguenti:
- abilità tecniche + conoscenze teoriche
- comportamento professionale
- capacità di osservazione
- capacità di relazione
- capacità di integrazione/collaborazione
- capacità/abilità tecnico-organizzative e di pianificazione.
Poiché il sistema sanitario è in rapida evoluzione grazie ai progressi tecnologici e alle nuove
conoscenze è bene che gli standard di competenza siano riesaminati ogni 5 anni.
ELENCO COMPETENZE:
Registrazione dei dati clinici
Raccolta dell'anamnesi
Valutazione del paziente
Test per la rilevazione dello strabismo
Strategie di valutazione del paziente strabico
Stesura piano di prevenzione, gestione e trattamento per ogni patologia
Riabilitazione ortottica
Esame dell'acuità visiva e della refrazione
Semeiotica applicata alla patologia glaucomatosa
Semeiotica applicata alla retina
Semeiotica applicata alla cornea
Altra semeiotica oftalmica
Assistenza in sala operatoria
Diagnosi per immagini
competenze associate alla funzione:
I laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. del Ministero della sanità 14 settembre 1994, n. 743 e successive modificazioni ed integrazioni; ovvero trattano, su prescrizione del medico, i disturbi motori e sensoriali della visione ed effettuano le tecniche di semeiologia strumentale-oftalmologica.
sbocchi professionali:
I Laureati in Ortottica ed Assistenza Oftalmologica esercitano la professione presso le Aziende Sanitarie, gli Ospedali e le Università. Possono inoltre svolgere attività libero-professionale presso ambulatori medici.
Abilità Comunicative

Il laureato al termine del percorso di studi dovrà essere in grado di gestire al meglio la comunicazione intesa come capacità di instaurare una relazione terapeutica significativa con la persona e di stabilire un rapporto efficace con tutti gli altri professionisti della medesima o di altre discipline; dovrà inoltre essere capace di utilizzare gli strumenti della comunicazione in ambito sanitario dimostrando di saper stilare una relazione terapeutica e progettare un intervento riabilitativo, comunicando in forma
verbale e scritta in modo chiaro, conciso e professionale, tecnicamente e grammaticalmente accurato, anche sapendo tradurre il linguaggio tecnico in maniera comprensibile ai non addetti ai lavori; dovrà essere in grado di comunicare in modo appropriato nei contesti scientifici internazionali, per veicolare idee, problemi e relative soluzioni.
Strumenti didattici: attività d’aula, Laboratori di simulazione, Tirocinio
Modalità di verifica: relazioni scritte sugli aspetti comunicativi del setting riabilitativo, briefing con i tutor e con il coordinatore, presentazione orale e scritta di progetti, tirocinio.